Esiti attesi con la realizzazione del  Progetto “D. S. A. – Devo Saper Aiutarti”

Esiti  attesi prioritariamente qualitativi:

  • realizzazione di azioni e servizi funzionali a favorire il sostegno e la diffusione di informazioni in merito alle problematiche di D.S.A. nel territorio di riferimento del progetto;
  • incremento locale di opportunità di incontro e confronto , nonché momenti di aggregazione e supporto tra famiglie che, condividendo  problematiche simili, possano operare in rete sostenendosi reciprocamente;
  • implementare anche nel lazio modelli aggregativi/associativi/pragmatici ed esperienziali già presenti  in altre realtà regionali,;
  • incrementare il livello di conoscenza e la sensibilizzazione su quali gli elementi rilevatori e di allarme funzionali all’individuazione precoce di D.S.A, incidendo sia sulla qualità e tempestività della rilevazione e conseguente precocità dell’invio di soggetti ritenuti a rischio , ad istituti competenti;
  • attivare nelle realtà aderenti all’iniziativa, Sportelli Itineranti di Supporto  consulenziale (S.I.S.), aperti tanto a genitori di bambini con D.S.A. che a genitori necessitanti di  informazioni specifiche sul temi.
  • operare per potenziare reti e sistemi di collaborazione e dialogo tra famiglie e per loro la costituenda associazione e strutture scolastiche, uffici di piano e di distretto , ASL e Regione Lazio, utili ad avviare processi e sinergie che potranno consolidarsi nel tempo e nello spazio a vantaggio della popolazione studentesca in primis e dell’intera cittadinanza conseguentemente.

Esiti  attesi  quali-quantitativi:

  • attivare nelle realtà aderenti all’iniziativa almeno 4 Sportelli Itineranti  di Supporto  consulenziale (S.I.S.), aperti tanto a genitori di bambini con D.S.A. che a genitori necessitanti di  informazioni specifiche sul temi.
  • operare per potenziare reti e sistemi di collaborazione e dialogo tra famiglie e per loro la costituenda associazione e strutture scolastiche, uffici di piano e di distretto , ASL e Regione Lazio, incrementando di almeno il 30% in numero di istituzioni, associazioni, enti già in rete sin dalla fase di presentazione del progetto( vedi lettere allegate);
  • affiancare lo start up di una nuova realtà associativa che coinvolga localmente genitori di bambini con D.S.A. , sostenendo la stessa nel suo consolidamento e  presenza sul territorio;
  • redigere in collaborazione con i consociati un piano d’azione che comprenda attività di informazione, comunicazione etc. esteso ad almeno i primi 6 mesi di attività dell’associazione;
  • implementare almeno 2 delle attività associative comprese nel piano d’azione sostenendo prioritariamente il raccordo dell’associazione locale con altre reti ed associazioni regionali e nazionali
  • organizzazione presso la sede della cooperativa Askesis di esperienze di co-studying , realizzate con la presenza dei genitori che a rotazione affiancheranno esperti didattici al fine di condividere metodologie di sostegno e supporto all’apprendimento utili e trasferibili anche in contesti domestici ;
  • Realizzazione di almeno 2 eventi pubblici per la presentazione del progetto , degli esiti raggiunti , della nuova realtà associativa e delle sue finalità;
  • realizzazione di materiali divulgativi sia su supporto cartaceo che trasmissibile e diffondibile via WEB;
  • Realizzazione di un Work Shop informativo con almeno che veda la copresenza di genitori , operatori , docenti e adulti che a vario titolo hanno a che fare con utenza D.S.A. , work shop che sarà realizzato in collaborazione con la Società GIUNTI O.S. azienda leader nel settore della divulgazione  di strumenti informativi e di Screening  per la rilevazione di D.S.A. e con la partecipazione di  esperti di fama Nazionale;
  • Attivazione di un portale WEB di settore finalizzato in primis alla divulgazione delle iniziative progettuale e che, una volta organizzato , posizionato ed avviato, sarà   lasciato in “eredità” alla costituenda associazione quale strumento di divulgazione e diffusione .